23 Ago '16

Marina

Scrittrice, giornalista, sceneggiatrice e blogger. Pubblica romanzi e racconti sulle maggiori riviste femminili italiane. Molte sue opere sono in vendita su Kobo e Amazon. Gestisce blog e si occupa di pubbliche relazioni oltre che di Social Media e Marketing.

0 Shares

Città, 10 regole per il benessere e la salute

salute

Il benessere e la salute sono beni comuni, così è stato stabilito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMG), che ha realizzato un video per invitare le persone a vivere meglio in città. Ecco quali sono le dieci regole.

Benessere

La salute è stata definita dall’OMG come

“uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non semplicemente l’assenza di malattia e di infermità”.

Questo significa che la salute non è solamente fisica e uno stile di vita sano non migliora solamente questo aspetto, ma anche il morale dei cittadini e il loro benessere psico-fisico.

L’OMS ha anche inserito il termine “Healthy city” per indicare quelle città che sono conosce dell’importanza della salute come bene collettivo e che attuano politiche chiare per migliorarla e tutelarla.

La salute non è più solo un bene individuale, quanto un bene comune che esorta i cittadini all’etica e all’osservanza delle regole per una convivenza civile e a comportarsi in modi virtuosi con rispetto reciproco.

Secondo alcune stime nei prossimi decenni il 70% della popolazione mondiale vivrà in contesti urbani. Nella sola Italia il 37% della popolazione vive nelle quattordici città metropolitane e il tema della salute sta diventando prioritario.

Ricapitolando, il concetto di salute prende in considerazione la sopravvivenza fisica, l’assenza di malattie, ma anche gli aspetti psicologici, le condizioni di vita ambientali, naturali, climatiche e abitative oltre che la situazione lavorativa, quella economica e sociale e culturale degli individui.

La città che da un lato può rappresentare bacino di gravi e pesanti disuguaglianze sociali, di malattie e difficoltà dovute ai grossi fattori di rischio, può però anche diventare opportunità di interazione, per servizi assistenziali, sociali, culturali e ricreativi.

Uno dei punti più dibattuti sono le tensioni sociali di cui le nostre città sono teatro, ma la pianificazione, l’integrazione e un’amministrazione cosciente posso far migliorare lo stile di vita di tutti.

Il manifesto

Con i dieci punti del Manifesto: La salute nelle città, bene comune si può fare qualcosa a riguardo sensibilizzando la cittadinanza all’utilizzo della guida ed escogitare strategie per migliorare.

Il manifesto promuove azioni e partenariati tra associazioni, sia pubbliche che private, che volgano all’attuazione di progetti in questo senso.

I dieci punti (testo integrale dal Manifesto di Healthcity Think Tank)

  1. Ogni cittadino ha diritto ad una vita sana ed integrata nel proprio contesto urbano. Bisogna rendere la salute dei cittadini il fulcro di tutte le politiche urbane.
  2. Assicurare un alto livello di alfabetizzazione e di accessibilità all’informazione sanitaria per tutti i cittadini, aumentando il grado di consapevolezza.
  3. Inserire l’educazione sanitaria in tutti i programmi scolastici, con particolare riferimento ai rischi per la salute nel contesto urbano.
  4. Incoraggiare stili di vita sani nei luoghi di lavoro, nelle grandi comunità e nelle famiglie.
  5. Promuovere una cultura alimentare appropriata attraverso programmi dietetici mirati, prevenendo l’obesità.
  6. Ampliare e migliorare l’accesso alle pratiche sportive e motorie per tutti i cittadini, favorendo lo sviluppo psicofisico dei giovani e l’invecchiamento attivo.
  7. Sviluppare politiche locali di trasporto urbano orientate alla sensibilità ambientale e alla creazione di una vita salutare.
  8. Creare iniziative locali per promuovere l’adesione dei cittadini ai programmi di prevenzione primaria, con particolare riferimento alle malattie croniche, trasmissibili e non trasmissibili.
  9. Considerare la salute delle fasce più deboli e a rischio quale priorità per l’inclusione sociale nel contesto urbano.
  10. Studiare e monitorare a livello urbano i determinanti della salute dei cittadini, attraverso una forte alleanza tra comuni, università, aziende sanitarie, centri di ricerca e industria e professionisti.

Ecco il video del manifesto

e un altro video di una campagna sociale, chiamata La via della Felicità che ha molto in comune con il Manifesto della Salute e quei principi di etica e osservanza delle regole di cui ti ho scritto precedentemente.

Ti è stato utile questo articolo sulla salute? Lascia un commento, ne saremo felici.

Condividilo su Facebook, Twitter, Pinterest, Google+Tumblr, diventa fan sulle pagine.

About Marina

Scrittrice, giornalista, sceneggiatrice e blogger. Pubblica romanzi e racconti sulle maggiori riviste femminili italiane. Molte sue opere sono in vendita su Kobo e Amazon. Gestisce blog e si occupa di pubbliche relazioni oltre che di Social Media e Marketing.

Related Posts

Lascia un commento