Come fare lo smaltimento piccoli elettrodomestici

Come fare lo smaltimento piccoli elettrodomestici

Capita di dover fare lo smaltimento piccoli elettrodomestici, come ad esempio di un vecchio ferro da stiro o di un rasoio non più funzionante. Ecco come si fa.

Può capitare che un piccolo elettrodomestico casalingo smetta di funzionare o si rompa e quindi ci chiediamo come smaltirlo? Non si può buttare nella spazzatura come tutte le altre cose, ma va smaltito nel modo corretto. Anche perché se non lo fai rischi di prendere una multa.

Nel comune dove abito succede di essere multati per molto meno e ti assicuro non con poco. Certo, se paghi subito ti fanno lo sconto, ma lo stesso non è per niente piacevole.

Cosa sono i piccoli elettrodomestici

Con piccoli elettrodomestici si intendono appunto il ferro da stiro, oppure il rasoio elettrico, l’asciugacapelli, il telefonino o tablet, ma anche il frullatore, o il tostapane. Praticamente tutti i piccoli apparecchi elettrici che si trovano in una casa e che non abbiamo misure superiori ai venticinque centimetri di lunghezza. E considera che il 90% del materiale con cui sono fatti è riciclabile quindi abbiamo tutti gli interessi a smaltirli nel modo corretto.

Smaltimento piccoli elettrodomestici

Purtroppo per pigrizia, o altro, a volte persone incivili li abbandonano nei boschi, sul limitare della strada, vicino a cassonetti o dove capita. La soluzione corretta invece è di portarli alle isole ecologiche del proprio comune dove vengono gettati nel cassonetto apposito.

Altra soluzione è quella di portarli nei centri commerciali e di consegnarli. Lo si può fare senza alcun obbligo di acquisto. Difatti, secondo un decreto legislativo del 2014, già entrato in vigore il 22 luglio scorso, i negozi che vendono prodotti elettrici ed elettronici che hanno una superficie maggiore di 400 metri quadrati hanno l’obbligo di ritirare i piccoli elettrodomestici non funzionanti anche se non ne acquistate uno nuovo.

Gli elettrodomestici vengono anche chiamati RAEE ovvero Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche e trovi isole ecologiche in cui lasciarli nella maggior parte delle grandi catene di supermercati.

Come fare lo smaltimento elettrodomestici

Se parliamo invece di grandi elettrodomestici, per intenderci quelli che non ti porti a casa da sola e che ti fai consegnare ed installare, la procedura è un po’ differente. Secondo il decreto in vigore dal giugno del 2010 quando acquisti un grosso elettrodomestico il rivenditore ha l’obbligo di ritirarti quello vecchio.

Di solito lo fa nel medesimo momento, ossia viene a casa tua con il nuovo apparecchio, te lo installa e quando se ne va porta via il vecchio. Non è una scelta, è un obbligo. Si chiama “uno contro uno” e il rivenditore non può rifiutarsi di smaltire il vecchio per te.

Leggi anche

 

Seguici su ==> Facebook.

[Total: 0 Average: 0]
Loading...

Marina

Scrittrice, giornalista, sceneggiatrice e blogger. Pubblica romanzi e racconti sulle maggiori riviste femminili italiane. Molte sue opere sono in vendita su Kobo e Amazon. Gestisce blog e si occupa di pubbliche relazioni oltre che di Social Media e Marketing.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: