Come rimuovere i tatuaggi che non vogliamo più

come cancellare i tatuaggi

Il nome dell’ex sulla pelle? Ecco come rimuovere i tatuaggi che non vogliamo più in modo sicuro, ma non del tutto indolore.

Quando si fa un tatuaggio si è abbastanza certe di volerlo avere per sempre, ma cosa accade se poi ad un certo punto si cambia idea? Si dice sempre, soprattutto ai figli, di pensarci bene prima di farne uno perché poi non si può più togliere.

Invece è possibile, anche se un po’ doloroso. Chi lo ha fatto però sostiene sia un dolore sopportabile, ma vediamo come si fa.

Come rimuovere i tatuaggi

Sono stati sperimentati diversi modi per la rimozione dei tatuaggi in passato e alcune volte abbiamo anche letto di “leggende metropolitane”. Alcuni come il peeling chimico, la termo abrasione, o la crioterapia. Questi però potevano lasciare segni e cicatrici sulla pelle.

Oggi il sistema migliore per cancellare i tatuaggi è la rimozione con il laser. Si tratta di metodo efficace che permette di agire direttamente sui pigmenti di colore inseriti sotto pelle e di eliminarli. I raggi laser sono dei brevi impulsi che agiscono solo sul colore e non sull’epidermide, quindi non fanno danni.

Il sottile dolore che si prova durante l’eliminazione è come la puntura di un ago e simili a quello che si prova con l’epilazione laser. Se però hai la pelle particolarmente sensibile, o non vuoi sentire nulla, puoi chiedere al personale che te lo rimuove di utilizzare, sulla parte che sarà trattata, una crema anestetica.

Durante la seduta devi indossare degli occhiali per riparare gli occhi dal laser che potrebbe causa danni permanenti alla vista. I tatuaggi vengono rimossi da un medico in ambulatorio.

Quante sedute occorrono per cancellare un tatuaggio?

Dipende dalla grandezza, dal tempo (quelli più vecchi possono essersi scoloriti) e dai colori utilizzati. Colori come blu e nero vanno via più facilmente di altri. Possono essere necessarie dalle quattro alle dieci sedute per eliminare un tatuaggio e tra una e l’altra devi aspettare alcune settimane. Queste informazioni ti verranno comunque date dal personale che effettuerà la rimozione, una volta che avrà visto il tuo tatuaggio.

Dopo aver fatto una seduta il tatuaggio apparirà biancastro e sulla pelle si formeranno tante crosticine che verranno via da sole nel corso dei giorni successivi. È normale, come è normale che la pelle si arrossi e la zona risulti un po’ gonfia. Puoi utilizzare una crema antibiotica e di solito ti viene suggerita dal medico. Mettete in conto comunque che togliere un tatuaggio fa più male che farlo.

come cancellare i tatuaggi
©flawlessskinpune.com

Per questo molte persone, piuttosto che cancellarli preferiscono coprirli con nuovi e differenti tatuaggi che però, proprio per essere coprenti, sono più grandi di quelli che già avevi.

Quali sono i tatuaggi più rimossi?

Ovviamente quelli degli ex. Presi dall’amore e dal bisogno di manifestarlo alla persona amata, a noi stessi, o al mondo, o anche solo semplicemente per sentire di avere un legame maggiore con la persona, si finisce per farsene tatuare il nome sulla pelle.

Quando però l’amore finisce, e magari si trova un nuovo partner, si ha voglia di cancellare il nome dell’ex. Al nuovo compagno potrebbe dare un po’ fastidio, soprattutto se non hai intenzione di tatuarti anche il suo nome!

Quanto costa rimuovere i tatuaggi

Dipende dal numero di sedute necessarie. Un tatuaggio molto piccolo e scolorito potrebbe richiedere solamente una seduta, uno più grande colorato molte di più. Indicativamente il costo di una seduta varia dai 200 ai 600 euro. Eliminare quindi un tatuaggio esteso potrebbe costare anche 2.000 euro. Quindi, aldilà del dolore che si può provare a fare un tatuaggio e a quello per toglierlo, bisogna anche considerare il costo. Tatuaggi estesi, che prevedono anche molto utilizzo di colore, non fanno nemmeno bene a livello ghiandolare.

Controindicazione sulla rimozione dei tatuaggi

Non tutte le persone possono eliminare i tatuaggi che hanno sulla pelle. Non puoi se sei in gravidanza o stai allattando, se hai avuto problemi e infezioni batteriche o tumori alla pelle, ma anche se prendi farmaci anticoagulanti.

Leggi la rubrica Salute e Benessere.

blog mondodonne

[Total: 2 Average: 5]

Marina

Scrittrice, giornalista, sceneggiatrice e blogger. Pubblica romanzi e racconti sulle maggiori riviste femminili italiane. Molte sue opere sono in vendita su Kobo e Amazon. Gestisce blog e si occupa di pubbliche relazioni oltre che di Social Media e Marketing.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: