Come sapere quali prodotti ritirati dal commercio

Come sapere quali prodotti ritirati dal commercio

Sapevi che a volte le aziende richiamano i prodotti? E sai cosa significa? Ecco come sapere quali prodotti ritirati dal commercio e perché.

La maggior parte dei prodotti ritirati dal mercato dagli operatori, ovvero da chi li ha prodotti, sono del settore alimentare e farmaceutico, anche se a volte ve ne sono di altro genere.

Perché prodotti ritirati dal commercio?

La risposta è… perché hanno qualcosa che non va! e quindi sono pericolosi per la salute. Tra i prodotti alimentari ad esempio c’è il rischio di contaminazione microbiologica. È capitato a prodotti Eurospin o anche Penny Market e Lidl e CONAD. Per quanto riguarda i brand anche AIA ha ritirato alcuni prodotti l’anno scorso, in particolare le spinacine, mentre la AMADORI le uova.

Insomma, a volte qualcosa non va e una volta che se ne accorgono ritirano il prodotto. Noi però potremmo già averlo acquistato e portato a casa.

Come non acquistare prodotti ritirati dal commercio

In teoria il supermercato, appena viene a conoscenza, dovrebbe ritirare dalla vendita i prodotti e rispedirli al mittente. In questo caso non dovresti più trovarli negli scaffali. Perlomeno non le partite ritirate. Ma come saperlo?

Innanzitutto nei punti vendita devono essere affissi cartelli che lo comunicano ai consumatori e poi tutti i quali prodotti ritirati dal commercio vengono inseriti nel portale del Governo sulla Salute.

Come sapere quali prodotti ritirati dal commercio

Consultalo prima di andare a fare la spesa per la famiglia. A volte scopri che sono stati ritirati anche prodotti per bambini, come ad esempio purea o omogeneizzati.

A volte il problema non è solo biologico/microbico e di contaminazione. Per esempio in alcuni prodotti sono state trovate tracce di plastica o addirittura punti metallici che nei più piccoli sarebbero davvero pericolosi.

Se poi dovesse capitare a te di scoprire un prodotto danneggiato o che ha problemi non dichiarati portalo indietro e fallo presente al supermercato o al rivenditore. Ad esempio anni fa, mia suocera, aveva trovato un punto metallico in una zuppa preconfezionata di una nota marca.

Se hai acquistato un prodotto e scopri che era stato ritirato, o che non è conforme, torna dove l’hai acquistato, fai notare la cosa, chiedi un rimborso del prodotto oppure la sostituzione. In genere occorre mostrare lo scontrino, ma puoi anche utilizzare gli scontrini del Bancomat o della carta di credito, se hai pagato con quelli.

In genere il venditore è ben disposto e cambia il prodotto senza nessun problema. A me ad esempio è capitato di acquistare la crema di pistacchi, aprirla, e scoprire che era tutta muffita. Il supermercato me l’ha cambiata con altri prodotti.

Tenete sempre sotto controllo il sito del Governo che parla di salute e dove vengono pubblicati tutti i ritiri di prodotti e anche le revoche dei richiami, così da sapervi regolare.

Le ultime segnalazioni relative a Gennaio e Febbraio 2020

Come sapere quali prodotti ritirati dal commercio

Prodotti ritirati dal commercio in febbraio. Ieri è stata data segnalazione del lotto di Salumi Caserecci marchio Vida per rischio microbiologico.

Prodotti ritirati dal commercio lo scorso gennaio. Al 31 è stata data segnalazione per la Fior di Pasta (tortelloni al prosciutto crudo) a marchio Penny Market e per i ceci biologici ECOR. Mentre il 28 gennaio sono state segnalate le uova biologiche Olivero Claudio. Il 23 gennaio segnalazione, sempre per rischio microbiologico per il Puzzone di Moena. Il 22 gennaio sotto accusa ancora le uova, stavolta a marchio Conad, Verso Natura, e della Cascina Italia SpA, di Amadori.

Al 13 gennaio era stata la volta della torta di Natale senza Lattorio di  Belli Freschi e prima ancora di Clearspring con il burro di arachidi organico.

Spero di esservi stata utile e mi raccomando, andate sempre a leggere sulla pagina del portale della Salute del Governo per rimanere aggiornati su questi prodotti.

 

[Total: 3 Average: 5]
Loading...

Marina

Scrittrice, giornalista, sceneggiatrice e blogger. Pubblica romanzi e racconti sulle maggiori riviste femminili italiane. Molte sue opere sono in vendita su Kobo e Amazon. Gestisce blog e si occupa di pubbliche relazioni oltre che di Social Media e Marketing.

6 pensieri riguardo “Come sapere quali prodotti ritirati dal commercio

  • 7 Febbraio 2020 in 13:21
    Permalink

    Non ne avevo assolutamente idea! Grazie mille del consiglio :O

    Risposta
  • 7 Febbraio 2020 in 8:51
    Permalink

    Oddio mi auguro che i supermercati appena ricevono la segnalazione tolgano tutta la partita dalla vendita….e comunque seguirò il portale della salute grazie mille per la segnalazione!

    Risposta
  • 6 Febbraio 2020 in 19:11
    Permalink

    Purtroppo può succedere che alcuni prodotti non rispondano a standard di salute e sicurezza e che vadano ritirati o restituiti in caso di acquisto. È capitato non solo a me ma credo a tutti. Bisogna stare attenti perché ne va della salute, come evidenziato nell’articolo.
    Maria Domenica

    Risposta
  • 6 Febbraio 2020 in 19:04
    Permalink

    E davvero molto interessante e importante essere informati su questi temj

    Risposta
  • 6 Febbraio 2020 in 19:01
    Permalink

    Un articolo utile ed interessante, io ho lavorato nei supermercati e conosco l’argomento ma tu lo hai spiegato molto bene!

    Risposta

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: