22 Mag '14

Marina

Scrittrice, giornalista, sceneggiatrice e blogger. Pubblica romanzi e racconti sulle maggiori riviste femminili italiane. Molte sue opere sono in vendita su Kobo e Amazon. Gestisce blog e si occupa di pubbliche relazioni oltre che di Social Media e Marketing.

0 Shares

Cos’è l’anatocismo e cosa fare a riguardo, anche per i mutui

 

anatocismo

anatocismo

L’anatocismo è un sistema nel quale una persona finisce per restituire alla banca non solo il capitale più gli interessi sul prestito, ma anche gli interessi degli interessi.

Questa capitalizzazione degli interessi, che finisce per produrre altri interessi, è un’azione illegale, una prassi che è stata vietata dall’art. 1283 del nostro Codice Civile, ma che, a conti fatti, viene ancora messo in atto sull’ignaro debitore che PAGA!!!

Qualche mese i tribunali di alcune città italiane hanno annullato le clausole dei mutui (alla francese) che imponevano come prima cosa il pagamento degli interessi e poi del capitale. Questo comporterebbe per chi ha un mutuo al ricalcolo di quanto dovuto e da conti fatti il sottoscrittore del mutuo risparmierebbe diecimila euro ogni centomila richiesti in prestito.

Una cifra di tutto rispetto. Questo ha dato il via ad una reazione a catena in cui i mutuatari fanno causa alla banca per la restituzione del maltolto e i risarcimenti per fortuna aumentano.

L’anatocismo si può richiedere sia per gli interessi sui conti correnti bancari che per i mutui, ma come si fa?

Come prima cosa bisogna individuare un professionista che sia in grado di valutare la documentazione e possa dire, ancor prima di intentare causa alla banca, se valga o meno la pena di farlo.

In genere questo passaggio non ha un costo mentre poi, per procedere, si deve pagare il professionista a cui si dovrà riservare anche una percentuale di quanto ci si vedrà restituire dall’istituto di credito.

Fino ad ora ottenere un rimborso non era cosa facile e visti i costi cui si andava incontro molte persone rinunciavano proprio per lo scoglio iniziale (il pagamento del professionista cui non riuscivano a far fronte, specialmente con il dubbio poi di non riuscire a tirarne fuori niente.

Ad un amico che voleva farlo con le banche della sua azienda avevano richiesto 2.500 euro a banca e il 25% di quanto sarebbero stati in grado di recuperare. Non lo fecero non avendo i mezzi.

Oggi la pratica dell’anatocismo è molto più utilizzata.

Nelle prossime settimane intervisteremo un consulente che gestisce queste pratiche e chiederemo informazioni per come fare, nel caso sia conveniente.

 

 

About Marina

Scrittrice, giornalista, sceneggiatrice e blogger. Pubblica romanzi e racconti sulle maggiori riviste femminili italiane. Molte sue opere sono in vendita su Kobo e Amazon. Gestisce blog e si occupa di pubbliche relazioni oltre che di Social Media e Marketing.

Related Posts

Lascia un commento