1 Ago '16

Marina

Scrittrice, giornalista, sceneggiatrice e blogger. Pubblica romanzi e racconti sulle maggiori riviste femminili italiane. Molte sue opere sono in vendita su Kobo e Amazon. Gestisce blog e si occupa di pubbliche relazioni oltre che di Social Media e Marketing.

0 Shares

Dormire con i peluches, bambini e sonno

bambini e sonno con orsacchiotto

Dormire con i peluches viene considerato da molti un problema. Bambini e sonno, come affrontare il problema? E perché dormire insieme ai peluche li fa sentire più sicuri?

Certo per noi adulti è facile dire che non si dovrebbe aver paura, che dormire al buio non rappresenta un pericolo, che l’uomo nero non esiste, per cui… dormi senza fare storie!

Dormire con i peluches o con una bambola fa sentire sicuri. Qualsiasi cosa chiunque possa dire è una prassi comune per molti bambini.

Quali sono le motivazioni?

A dire il vero parecchie. La prima e più importante è rappresentata dalla paura del buio che, proprio perché impenetrabile all’occhio, viene inteso come luogo in cui si possano nascondere pericoli.

Il buoi trasmette un senso di insicurezza notevole, persino ad alcuni adulti, a volte a seguito di un trauma, a volte no.

Se il problema del bambino è la paura del buio cercare di aiutarlo a superare questa difficoltà è una buona cosa. Obbligarlo a stare al buio per fare che affronti la sua paura è praticamente inutile e inoltre orribile. Prova a pensare se qualcuno ti obbligasse ad affrontare la tua peggior paura.

Credo reagiresti molto male e solo perché un bambino non può reagire non è detto che sia giusto obbligarlo.

Ciò che ti posso consigliare è acquistare una luce notturna, ti posso proporre questa.

Io l’ho acquistata ed è bellissima. Funziona sia attraverso un computer che attaccandola alla corrente. Crea sulle pareti della camera una bellissima stellata. Nel video che trovi sul mio canale puoi vedere come funziona.

Dormire con i peluches

È un’altra di quelle cose che i bambini fanno: con i peluches o una bambola. Lo fanno per sentirsi protetti. In genere portano a letto il loro preferito e se lo tengono stretto accanto. Un po’ per senso di protezione, un po’ perché con la bambola o il peluche condividono i giochi e la loro giornata.

A volte per un bambino quella sua proprietà è molto importante per cui non se ne separano nemmeno per dormire.

Entrambi i miei figli hanno sempre dormito con i loro peluches. Non con uno, ma con tutti, per non fare uno sgarbo a nessuno! Non ho mai ritenuto questa cosa un problema, non ho pensato che lasciarlo fare fosse sbagliato e che con l’età adulta avrebbe potuto condizionarli.

Le paure… chi non ne ha? E l’importante è affrontarle al momento giusto, quando ci si sente pronti e non quando ti costringono altri. Pensa ad essere buttato in acque profonde quando non sai nuotare solo per farti passare la paura?

O ad essere obbligata a toccare un ragno o a togliere la sua ragnatela se ti fa impressione?

Se non vogliamo essere obbligate da adulte perchè obbligare i bambini? Ho sempre pensato che fare in modo di affrontare le proprie paure un po’ alla volta sia molto più salutare.

Mio figlio crescendo ha smesso di portarsi a letto animaletti vari. È diventato prima un adolescente in grado prendersi cura di sé (è volato in America per finire le superiori e trovare un lavoro) e poi un adulto responsabile di cui sono estremamente orgogliosa.

Quindi a chi drammatizza queste situazioni non posso che dire di… prenderla con più tranquillità. Crescendo alcune paure passano da sole, altre si affrontano. Il tutto con maggiore serenità.

Ti è piaciuto questo articolo sul dormire e i bambini? Lascia un commento, ne saremo felici.

Condividilo su Facebook, Twitter, Pinterest, Google+Tumblr, diventa fan sulle pagine.

photo credits | childrensmattressesonline

About Marina

Scrittrice, giornalista, sceneggiatrice e blogger. Pubblica romanzi e racconti sulle maggiori riviste femminili italiane. Molte sue opere sono in vendita su Kobo e Amazon. Gestisce blog e si occupa di pubbliche relazioni oltre che di Social Media e Marketing.

Related Posts

Lascia un commento