Falso mito: divieto di bagno dopo mangiato

falso mito bagno dopo mangiato

Sapevi del falso mito del bagno dopo mangiato? Sembrerebbe che non ci siamo veri studi scientifici che dimostrino la pericolosità di fare il bagno dopo mangiato. Ecco come stanno le cose.

Nella società non è rare che falsi miti siano causa di comportamenti più o meno corretti. Spesso le cose che abbiamo sentito dire da qualcuno diventano regole più o meno ferree a cui attenersi.

E quando tutti lo fanno la società si regola di conseguenza. Si finisce per adottare schemi di comportamento che magari si basano, come in questo caso, su falsi miti. Quando andavo al mare con mia nonna avevo il divieto tassativo e categorico di fare il bagno prima che passassero tre ore da quando avevo mangiato.

I ragazzini, e i bambini, al contrario degli adulti, digeriscono anche i sassi poco dopo aver mangiato, ma questo non cambiava la realtà dei fatti. Mia nonna poi, che faceva le veci dei miei genitori in loro assenza, sentendosi responsabile per me e mio fratello, era molto fiscale.

Falso mito bagno dopo mangiato

La regola ferrea di aspettare da una a tre ore prima di fare il bagno dopo mangiato in realtà è basata su un falso mito. O meglio, è una regola così generalizzata che non ha alcun senso. Vediamo perché e come applicare in modo intelligente, e soprattutto utile, questa regola.

Differenziare

È la parola d’ordine che dovremmo SEMPRE tenere a mente. Non tutti siamo uguali, non tutte le situazioni sono uguali.

Per capire meglio la condizione fisica e le motivazioni del perché fare o non fare il bagno vediamo come funziona la digestione. L’idea che fare il bagno dopo mangiato può essere pericoloso deriva dalla paura della congestione.

Non è detto però che chiunque faccia il bagno dopo mangiato abbia una congestione. Questa problematica si verifica solo in casi specifici.

Quando si mangia si ingeriscono cibi che poi devono essere digeriti. Per farlo il corpo aumenta l’afflusso di sangue verso lo stomaco, dove avviene questo processo. Lo sbalzo di temperatura, ossia passare dal caldo al freddo, potrebbe causare uno sbalzo termico improvviso e alterare la circolazione sanguigna. Questo causerebbe una congestione.

Come applicare la regola del divieto del bagno dopo mangiato

Se hai mangiato come un elefante e anche bevuto alcolici ovviamente non nessuno ti consiglia di fare il bagno prima delle 3 ore canoniche. Il bagno subito dopo aver mangiato è davvero sconsigliato se fai pasti abbondanti e pesanti da digerire.

falso mito bagno dopo mangiato

Se il pranzo però era leggero non ci sono problemi. Con i bambini vale un po’ la stessa regola. Di solito poi quando sono in spiaggia spizzicano e fanno merenda, ma questo non crea problemi. Quindi si può lasciarli tranquillamente liberi di andare in acqua senza stressarli troppo.

Le vere regole da applicare

Il falso mito bagno dopo mangiato dovrebbe venir sostituito da regole legate al buonsenso e alla logica. Vediamole insieme.

Abbiamo visto che il problema della congestione, ma non solo di questa, è legato allo sbalzo termico cui si sottopone il corpo. La regola quindi da rispettare è di NON tuffarsi in acqua di colpo, dopo che si è rimasti sotto il sole per un bel po’ di tempo.

Se l’acqua è particolarmente fredda, e il corpo molto caldo, o sudato, lo sbalzo di temperatura a cui lo si sottopone potrebbe far avere un malore. Di regola bisognerebbe immergersi in acqua gradatamente.

Altre regole da rispettare per la propria sicurezza e quella dei bambini

Anche se si sa nuotare è bene non allontanarsi mai troppo dalla riva e soprattutto non da soli. Un crampo, una difficoltà momentanea potrebbero far insorgere una situazione di pericolo.

Non superare mai i gavitelli che indicano la fine della zona sicura di balneazione, nemmeno con materassini, salvagenti, braccioli e simili. Le correnti potrebbero impedirvi di tornare a riva e trasportarvi lontano.

Evitate sempre di tuffarvi dagli scogli. Non è sicuro. L’acqua potrebbe essere meno profonda di quanto pensiate. Potreste picchiare la testa o farvi male. Inoltre non è raro che in fondo al mare, dove ci sono gli scogli, ci siano i ricci di mare. Potreste avere la necessità di poggiare i piedi o di spingervi verso l’alto e finireste con il ferirvi.

Non fate assolutamente il bagno se non vi sentite bene. Inutile torturarsi o rischiare di peggiorare la situazione.

falso mito bagno dopo mangiato

Queste regole valgono sia per il mare che per i bagni in piscina.

Con i bambini

Se non fanno pranzi esageratamente pesanti e stanno bene fisicamente non stressateli troppo con la paura che si possano sentire male se fanno il bagno prima del tempo.

L’importante, anche se sanno nuotare e sono in perfette condizioni fisiche, è di non perderli mai d’occhio. È importante che non si allontanino mai troppo.

falso mito bagno dopo mangiato

Per qualsiasi domanda, informazione e curiosità, potete rivolgervi al bagnino, ma anche al Pronto Soccorso che di solito si trova sulle spiagge.

Leggi anche

 

Seguici su ==> Facebook.

[Total: 1 Average: 5]
Loading...

Marina

Scrittrice, giornalista, sceneggiatrice e blogger. Pubblica romanzi e racconti sulle maggiori riviste femminili italiane. Molte sue opere sono in vendita su Kobo e Amazon. Gestisce blog e si occupa di pubbliche relazioni oltre che di Social Media e Marketing.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: