Festa dei nonni, sabato 2 ottobre: idee, suggerimenti, regali simpatici

festa dei nonni sabato 2 ottobre

Sabato 2 ottobre sarà la festa dei nonni. Nel post idee e suggerimenti per come festeggiare, idee per i regali, meglio se personalizzati, e bigliettino da stampare.

Non tutti lo sanno e non sono molte le persone che festeggiano il 2 ottobre. In Italia la festa dei nonni c’è dal 2005, ma in alcuni paesi del mondo è stata introdotta prima.

Storia breve della festa dei nonni

Questa festa in particolare è stata creata negli Stati Uniti nel 1978. Alla presidenza degli USA c’era Jimmy Carter. Fu a lui che la signora Marian McQuade, una casalinga della Virginia Occidentale, madre di quindici figli e quindi nonna di quaranta nipoti, chiese di istituire la festa. La McQuade aveva già iniziato a proporla anni prima. Lavorava con gli anziani ed era convinta che un rapporto nonni nipoti potesse arricchire i giovani dell’esperienza dei più anziani, ma anche creare uno scambio intergenerazionale.

I nonni per la società sono sempre stati una risorsa importante.

I nonni vengono festeggiati anche in altri paesi del mondo come Francia, Estonia, Inghilterra, anche se in giorni diversi dal 2 ottobre.

Curiosità

In Italia, il fiore associato a questa festa, e che quindi la rappresenta ufficialmente è il nontiscordardime.

Perché si festeggia la festa dei nonni il 2 ottobre

Per valorizzare la figura del nonno, e della nonna, che ha sempre avuto grande valore all’interno della società. La scelta della data: il 2 ottobre coincide con il ricordo liturgico degli Angeli Custodi.

Si può anche chiamare questa ricorrenza la festa dei nipoti.

Papa Francesco ha introdotto un’altra ricorrenza che cade il 25 luglio, è la Giornata Mondiale dei Nonni e degli Anziani.

Festeggiare i nonni

Onorare i nonni e ringraziarli per ciò che hanno fatto e fanno è un bel modo per farli sentire importanti, parte di una famiglia che li vede ancora come risorsa e non come perso.

Purtroppo la società odierna è così che vede le persone anziane, come un peso da sopportare, individui da curare. I nonni, invece, sono preziosi e svolgono un ruolo importantissimo all’interno della famiglia e della società.

Mia nonna, ad esempio, si è presa cura dei miei cugini, che d’estate portava al mare, poi di me e mio fratello portandoci, in montagna e al mare, e poi una volta cresciuti noi, dei bambini dei suoi vicini di casa, impegnati nel lavoro. Ne ha cresciuti di bambini nei suoi trent’anni di vedovanza.

L’ha fatto come se fossero figli suoi, anzi meglio, come una nonna che aveva tempo da dedicare e quindi leggeva favole, colorava, faceva i vestiti per le Barbie e i paciughini. Li ho conservati per ricordo. Aveva più di cento anni quando se n’è andata, vissuti fino all’ultimo giorno.

È stata una risorsa per i miei genitori, i miei zii, noi cinque nipoti e le famiglie dei quattro bambini che ha tirato grandi mentre i genitori lavoravano.

Il 2 ottobre festa dei nonni, è il giusto riconoscimento per tutti loro che si prodigano, quando, dopo una vita di lavoro, arrivati alla pensione, potrebbero vivere serenamente senza far nulla, per i nipoti.

Come festeggiare i nonni

Può essere davvero molto semplice come può costare proprio… nulla! Per mio padre il regalo più bello è passare il tempo con le persone a cui tiene di più, me e i miei figli. E a noi fa davvero piacere poter stare con lui e farlo sentire amato.

A volte non occorrono regali costi e la cosa più di valore che possiamo regalare è il nostro tempo. Soprattutto oggi che andiamo sempre di corsa.

Organizzare una cena, fare una telefonata, donare un bigliettino, sono cose semplici che però vengono davvero molto apprezzate. E poi, voi conoscete i vostri nonni, sapete cosa amano, a loro cosa piace. Non dovete far altro che ascoltarli e capire come farli felici.

Lavoretti festa dei nonni

Per la festa dei nonni lavoretti dei bambini sono una delle cose più gradite e non importa se non sono perfetti. Quando ero alle elementari la festa dei nonni non c’era, o almeno non era ufficiale, ma per mia nonna, a scuola preparai una scatola portagioie con le mollette di legno.

Ricordo che la conservò in camera sua fino alla fine. Considerate che l’ha conservata come ricordo per più di quarant’anni e onestamente non era un granché.

I bambini possono fare dei disegni, oppure ne potete scaricare dalla rete e farli solo colorare. Oppure potete preparare insieme dei biscotti, una torta da gustare con i nonni. Se sapete che hanno difficoltà ad andare a fare la spesa potete portarli voi in un centro commerciale dove non vanno mai proprio perché difficile da raggiungere.

Mio padre, ad esempio, è felice quando andiamo insieme all’Ikea. Sembra una stupidata, ma non lo è. Mio figlio, io e lui andiamo all’Ikea, facciamo colazione insieme, giriamo, compriamo sciocchezze, e ce ne torniamo a casa dopo aver chiacchierato di tutto e di niente.

Siamo tutti felici quando torniamo. Sono le cose semplici, il tempo che dedichiamo che è il regalo più gradito e i lavoretti ne sono la prova. Ci si mette lì, si impiega il proprio tempo per donare qualcosa di personalizzato.

Ai giorni nostri però il tempo è tiranno e molte persone non riescono, oppure non sono in grado, di realizzare qualcosa con le proprie mani. Quindi si può ricorrere ai regali acquistati così come a tante altre cose. Ti ricordo che il fiore di questa festa è il nontiscordardime. Puoi regalare questo ai nonni, magari con un bel bigliettino pieno di calore e amore.

Se questa è la tua idea, ecco un bigliettino da scaricare e donare ai nonni, tuoi o dei tuoi bambini. Il fronte e il retro li devi stampare su un foglio A5 (la metà di un foglio di quelli che si usano nelle stampanti, per intenderci).

biglietto auguri festa dei nonni

e il retro, o interno.

biglietto auguri festa dei nonni

Auguri festa dei nonni

Sul bigliettino bisogna scrivere degli auguri, giusto? Qui trovi alcune frasi (mie) che puoi utilizzare per il bigliettino:

“Ai migliori nonni del mondo il più grande abbraccio che io possa mai dare, con amore.”

oppure

“Siete speciali (o sei speciale), il mio nonno/a preferita/a. Grazie di esistere e del tempo che mi dedichi sempre.”

o anche

Cara nonna/o, occupo un posto specialissimo nel mio cuore e approfitto della tua festa per farti tanti tanti tanti auguri.”

anche …

“Grazie ei tuoi sorrisi, dell’aiuto, della tua presenza e della generosità, il tempo prezioso che mi dedichi.”

o ancora

“So di poter sempre contare su di voi e questa è davvero una fortuna per me. VI voglio bene.”

e …

“Felice festa dei nonni a chi fa di tutto per rendere la nostra vita più gioiosa e ricca di emozioni e ricordi preziosi.”

Puoi scrivere le frasi anche in un bigliettino che assomiglia ad una cartolina, come questo sotto che ti proponiamo: fronte

biglietto auguri festa dei nonni

e retro (interno) dove dovrai mettere la tua firma.

biglietto auguri festa dei nonni

Regalo alle nostre lettrici

Ebbene sì, vogliamo fare un regalo alle nostre affezionate lettrici. È un piccolo regalo simbolico per chi ci segue e ci aiuta a raggiungere sempre più audience, così che i nostri contenuti possano intrattenere e aiutare sempre più persone.

Se vuoi personalizzare il bigliettino qui sopra, se vuoi che ci scriviamo i nomi dei nonni a cui intendete regalarlo scriveteci in redazione. Nella mail (indirizzata a scriviallaredazione(chiocciola)gmail.com) indicate i nomi che volete che aggiungiamo.
Vi spediremo, sempre via mail, il file PDF personalizzato da stampare su cartoncino del colore che preferite.

Vi piace l’idea?

Leggi anche Diritti dei Nonni.

mondodonne freccia

© Marina Galatioto tutti i diritti riservati. L’uso di testi e immagini di questo post è consentito solo per uso personale, non per riprodurlo online. Se utilizzi i testi o le immagini di questo post devi inserire un link a questa pagina. Grazie per il rispetto che avrai del mio lavoro.

blog mondodonne

[Total: 2 Average: 5]

Marina Galatioto

Scrittrice, blogger, content creator e social media manager. Pubblica romanzi e racconti sulle maggiori riviste femminili italiane. Molte sue opere sono in vendita su Kobo e Amazon. Ama scrivere, leggere, occuparsi di riciclo e fai da te. La trovi anche su TikTok @marinagalatiotoautrice

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: