Forno a microonde pro e contro, guida

Forno a microonde pro e contro microonde piccolo

Uno degli elettrodomestici più utilizzati in cucina, ma lo conosciamo bene? Forno a microonde pro e contro e come scegliere il migliore per il nostro uso.

Prima di tutto vediamo di capire come funziona il forno a microonde in modo da sfatare dubbi e perplessità su questo elettrodomestico che ci semplifica la vita in cucina.

Come funziona il forno a microonde

Questo elettrodomestico genere dei campi magnetici che interagiscono con la materia degli alimenti. Le radiazioni a radiofrequenza fanno si che le particelle e molecole vibrino (soprattutto le particelle di acqua e grassi).

La vibrazione produce calore che scalda gli alimenti partendo dall’interno, contrariamente a quanto accade nella cottura tradizionale (che inizia dall’esterno).

Questo tipo di forno è stato brevettato negli anni Quaranta del secolo scorso e ha visto la sua diffusione a partire dal decennio successivo negli USA.

Secondo quanto sostenuto dalla Fondazione Italiana per la ricerca sul cancro (Airc) il forno a microonde non rappresenta un problema per la salute. Leggi qui l’articolo dell’Airc in merito.

Le onde non fuoriescono dall’apparecchio. Se però porti un pacemaker non puoi utilizzarlo, potrebbe interferire con il suo buon funzionamento.

I vantaggi dell’uso del microonde

Ora che sappiamo che l’uso non è cancerogeno vediamo meglio come funziona. Come dicevo vengono prodotte radiazioni a radiofrequenza, quindi non ionizzanti, che non interferiscono con il DNA umano.

La frequenza è poi così bassa da non causare nemmeno l’allontanamento degli elettroni e quindi gli alimenti rimangono molecolarmente integri. Non è cibo radioattivo, come sostiene qualcuno.

Il vantaggio maggiore dell’utilizzo del microonde sta nel tempo di cottura, ridotto rispetto ad altri tipi di cottura.

Se invece guardiamo al valore nutrizionale degli alimenti, scopriamo che con l’utilizzo del forno a microonde si preservano di più perché rimangono all’interno.

Inoltre, potendo cuocere senza aggiungere grassi, i cibi sono maggiormente dietetici e più gustosi (il sapore non viene disperso in acqua o coperto da olio e intingoli vari).

Con un microonde puoi:

  • cuocere
  • scongelare
  • riscaldare.

Forno a microonde pro e contro microonde piccolo

Forni a microonde moderni

Naturalmente con il passare degli anni i forni a microonde sono stati migliorati. Quelli di ultima generazione sono combinati e possono sfruttare al meglio le onde combinate anche a cottura ventilata o effetto grill.

Forni a microonde pro e contro

Non tutti i materiali possono essere utilizzati nel forno a microonde e non tutti gli alimenti possono essere cotti nel microonde.

Ecco le domande più comini in relazione ai materiali

  • Il vetro si può mettere nel microonde?
    Sì, anzi è il materiale da preferire. Vetro, non cristallo. Quindi si a pirofile, bicchieri, vasetti e barattolo di vetro nel microonde. Unica avvertenza: quando estrai i contenitori utilizza le presine perché scottano moltissimo e potresti ustionarti.
  • La porcellana si può mettere nel microonde?
    Assolutamente sì, ma non deve avere decorazioni dorate o argentate. Meglio preferire i piatti bianchi o senza grandi lavorazioni.
  • La ceramica può andare nel forno a microonde? sì, ma non deve avere decorazioni dorate, argentate e smaltate.
  • La terracotta può andare nel microonde? sì, ma deve avere le stesse caratteristiche di cui sopra.
  • La plastica può andare nel microonde?
    NO, a meno che non vi sia sul contenitore il simbolo che dichiara il contrario, come per esempio sui contenitori Tapperware.
  • Lo stesso discorso fatto per i contenitori di plastica vale anche per quelli di carta e cartone e di alluminio. Possono essere inseriti nel microonde SOLO se sulla confezione o contenitore c’è specificatamente scritto che sono idonee a questo utilizzo.
  • E la pellicola trasparente? puoi inserirla nel forno per coprire gli alimenti MA devi praticare dei fori con uno stuzzicadenti per fare in modo che possa fuoriuscire il vapore.
  • Assolutamente NO a contenitore di metallo come ad esempio pentole e scodelle tipo da insalata, piatti decorati e smaltati, plastica e altri materiali su cui non ci sono simboli del microonde.

Forno a microonde pro e contro microonde piccolo

I cibi da non mettere nel microonde

Ci sono alcuni cibi che cotti, o riscaldati nel microonde, diventano quasi immangiabili. Un esempio sono:

  • il pane, il pane a fette o pancarrè, la focaccia, la pizza e in genere tutti i prodotti di panificazione. Diventano molli come gomma oppure induriscono e acquistano un sapore sgradevole.
  • i funghi, prendono un cattivo sapore,
  • le uova perché hanno il guscio,
  • le patate con la buccia non possono essere cotte,
  • i pomodori perché contengono molta acqua ed esploderebbero (però puoi praticare dei fori nella verdura in modo che acqua e vapore ne possano uscire).

Il problema più grande che il microonde può rappresentare è dato dal materiale che si utilizza per riscaldare e/o cuocere i cibi.

Utilizzare contenitori non adatti può nuocere alla salute perché i materiali potrebbero rilasciare BPA, una sostanza chimica che interferisce con la produzione all’interno del corpo, di alcuni ormoni. Questa sostanza è tossica e potrebbe, perpetuando l’utilizzo di questi contenitori, accumularsi nel corpo.

Il microonde, è meno efficace nell’eliminazione dei batteri e delle tossine dal cibo, per il suo modo di cuocere quindi potrebbe rappresentare un pericolo per la salute se utilizzi alimenti non freschi e mal conservati.

In conclusione su forni a microonde pro e contro

Quando utilizzi il forno a microonde metti la maggior attenzione al contenitore in cui poni gli alimenti. Meglio utilizzare il vetro e in alternativa la ceramica bianca o la porcellana.

Utilizza questo elettrodomestico come suggerito e consigliato dal produttore. Leggi con attenzione il manuale d’uso per le best practices relative alla pulizia e manutenzione.

Con la cottura a microonde, più veloce degli altri tipi di cottura, risparmi sulla bolletta dell’energia elettrica.

Migliori forni microonde

Prima di tutto bisogna tener conto che il microonde migliore è quello che viene incontro a tutte le tue esigenze. Devi sceglierlo in base all’utilizzo che ne farai.

Detto questo ci sono marchi migliori di altri e modelli con migliori caratteristiche, che spesso sono anche più costosi.

Come prima cosa devi scegliere tra forno a microonde per libera installazione e forno a microonde da incasso. Poi devi considerare le dimensioni che ha in elazione allo spazio di cui disponi.

Una volta fatto questo prendi in considerazione le funzioni a seconda delle tue esigenze.

Devi scongelare? Devi cuocere? Devi riscaldare? Lo vuoi con la funzione grill o ventilato?

Alcuni forni tra cui scegliere

Il più venduto su Amazon è un modello Candy con un ottimo rapporto qualità prezzo. Per maggiori info utilizza il banner qui sotto. Ma ci sono anche Whirpool e LG che offrono ottimi prodotti.

Ti ricordo anche che su Amazon puoi pagare a rate i tuoi acquisti, dove è contemplato dall’inserzione del venditore.

 

Ora, utilizzo e funzionamento dei forni a microonde pro e contro dovrebbero essere più chiari. Hai altre domande? Contattaci in redazione.

Leggi anche Perché evitare i cibi confezionati

e Come smaltire i piccoli elettrodomestici

blog mondodonne

#ads #collab

 

 

[Total: 2 Average: 5]

Marina

Scrittrice, giornalista, sceneggiatrice e blogger. Pubblica romanzi e racconti sulle maggiori riviste femminili italiane. Molte sue opere sono in vendita su Kobo e Amazon. Gestisce blog e si occupa di pubbliche relazioni oltre che di Social Media e Marketing.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: