18 Mag '14

Marina

Scrittrice, giornalista, sceneggiatrice e blogger. Pubblica romanzi e racconti sulle maggiori riviste femminili italiane. Molte sue opere sono in vendita su Kobo e Amazon. Gestisce blog e si occupa di pubbliche relazioni oltre che di Social Media e Marketing.

6 Shares

Letto: dormire bene e dormire sano, 7 modi per migliorare il sonno

letto dormire bene dormire sano

letto dormire bene dormire sano

Il letto ci accoglie per dormire bene e dormire sano, ma come fare per migliorare sia il nostro sonno che la salute? Ecco sette modi per farlo.

Spesso non si dà abbastanza importanza al sonno e al dormire. Il nostro corpo ha bisogno di riposare e la notte è un momento importante. Se si dorme male o il sonno è agitato ci si sveglia ancora stanchi e anche infastiditi e nervosi.

Ci sono però anche cause nascoste a minare il nostro sonno e la salute non solo fisica. Il benessere è importante e per raggiungerlo è necessario prendersi cura di noi. Ecco cinque modi per dormire sano e per migliorare il nostro sonno.

1 –  Il materasso

La scelta del materasso è importantissima, ma non è argomento di questo articolo. Il materasso contrriamente a quanto si possa pensare, si sporca. Si riempie di polvere e di pelle morta, accoglie il calore del nostro corpo e la sua umidità diventando luogo perfetto della proliferazione degli acari. È necessario pulirlo spesso. Nell’articolo “Come pulire il materasso” trovate consigli su come fare.

2 –  Non rifare il letto appena dopo essersi alzati

Il letto conserva il nostro calore e la nostra umidità se rifacciamo subito il letto questo calore vi rimane catturato e contribuisce all’ambiente adatto per la proliferazione degli acari. Prima di rifarlo tirate indietro le lenzuola, lasciate scoperto e arieggiate la stanza per almeno mezzora, creando un ricircolo di aria.

3 –  Lenzuola asciutte e non calde

Quando cambiate le lenzuola non dovete utilizzarne di ancora umide oppure di appena stirate e ancora calde. Umidità e calore aiutano la sopravvivenza degli acari, abitanti invisibili dei nostri letti.

4 –  Cuscini

Quando rifate il letto sbattete i cuscini per liberarli dalla polvere, lasciateli sempre all’interno di una fodera da utilizzare tra il cuscino e la federa e quando pulite il letto fatelo anche con i cuscini.

5– Arieggiare spesso

Soprattutto d’inverno non ci viene voglia di arieggiare i locali perchè fuori fa freddo e la tempeatura scende se lasciamo le finestre aperte, però cambiare aria è di vitale importanza. Il corpo deve respirare aria “pulita” e non “viziata”.

6 –  Temperatura notturna

Quando andiamo a letto ci piace entrre nel letto caldo e sentirci protetti dal caldo abbraccio delle coperte (parlo delle stagioni fredde), ma l’aria non deve essere troppo calda quindi durante la notte sarebbe meglio non avere in camera da letto una temperatura maggiore a 17/18”C. Regolate il timer dell’impianto di riscaldamento affinchè si accenda mezzora prima che vi alziate.

7 –  Umidità

Specialmente nelle stagioni fredde, con il riscaldamento acceso, nella stanza l’aria si secca impedendo o anche solo rendendo più difficile la respirazione. Vi siete mai alzati con bocca e gola secche? A questo proposito utilizzate un umidificatore. Non occorre che vi inseriate profumazioni e gocce di sostanze come pino, eccetera. È sufficiente acqua pura. In ultimo, ma non meno importante, lavate spesso anche le tende, altro luogo in cui si annida la polvere.

 

photo credits | marinagalatioto.com

About Marina

Scrittrice, giornalista, sceneggiatrice e blogger. Pubblica romanzi e racconti sulle maggiori riviste femminili italiane. Molte sue opere sono in vendita su Kobo e Amazon. Gestisce blog e si occupa di pubbliche relazioni oltre che di Social Media e Marketing.

Related Posts

Lascia un commento