24 Mar '15

Marina

Scrittrice, giornalista, sceneggiatrice e blogger. Pubblica romanzi e racconti sulle maggiori riviste femminili italiane. Molte sue opere sono in vendita su Kobo e Amazon. Gestisce blog e si occupa di pubbliche relazioni oltre che di Social Media e Marketing.

0 Shares

Neonato e sonno, creare atmosfera giusta per sonnellino

Neonato e sonno, creare atmosfera giusta per sonnellino

Neonato e sonno, creare atmosfera giusta per sonnellino

Continuiamo a parlare di neonato e sonno. Come creare l’atmosfera giusta per far dormire il nostro bambino? Ci sono differenti teorie di pensiero. Vediamole insieme.

Il cuccio

O succhiotto. È un sistema utilizzato spesso per tranquillizzare il bambino che con la suzione si rilassa e addormenta più facilmente. Ci però bambini che non lo vogliono. Una corrente di pensiero afferma poi che fa male: rovina denti, bocca e palato.

L’ambiente

Per dormire i bambini hanno bisogno di silenzio, pace e tranquillità oltre che di una temperatura che sia consona ai loro bisogni: nè troppo calda, nè troppo fredda.

Anche questo però è relativo perchè ci sono bambini che si addormentano anche in mezzo ad una “bolgia infernale” e anzi, faticano a prendere sonno in un locale buio e silenzioso. Per quale motivo?

Si tratta anche di abitudine. Se si sono sempre trovati nella confusione ne sono ormai abituati e la ritengono “sicura”. Se invece sono sempre stati circondati da silenzio troveranno rassicurante quest’ultimo.

I bambini non sono tutti uguali e sarebbe sbagliato partire da questo presupposto. Chi ha già figli lo può constatare facilmente: nonostante abbiamo gli stessi genitori i figli possono essere completamente differenti fra loro, sia per aspetto che per carattere.

La cosa migliore è capire attraverso l’osservazione. Rendersi conto di quale ambiente preferisce il bambino e crearlo per lui in modo che possa sentirsi sereno e rassicurato. Si lascerà andare al sonno in modo più naturale.

Prima di dormire

Sia che si tratti si un sonnellino che di andare a letto per la notte, stabilite una routine. Ad alcuni bambini piace rilassarsi accanto a mamma e papà, oppure stare in braccio mentre cedono al sonno. Altri apprezzano che si racconti loro delle storie, altri ancora accettano di andare a dormire solo dopo aver giocato con voi per qualche minuto.

Con i bambini più grandicelli potete chiacchierare per qualche minuto, facendovi raccontare la giornata.

Nessuno di questi modi per andare a letto è sbagliato in sé se vi fa raggiungere l’obiettivo. L’importante è che stabiliate con il bambino cosa si fa.

Ad esempio: leggiamo cinque minuti e poi si dorme, oppure giochiamo dieci minuti e poi a nanna. Lui lo sa. Sembra incredibile, ma funziona. Parola di mamma  🙂.

Trova il vostro modo, la vostra routine.

photo credits | imgarcade

 

About Marina

Scrittrice, giornalista, sceneggiatrice e blogger. Pubblica romanzi e racconti sulle maggiori riviste femminili italiane. Molte sue opere sono in vendita su Kobo e Amazon. Gestisce blog e si occupa di pubbliche relazioni oltre che di Social Media e Marketing.

Related Posts

Lascia un commento