10 consigli per il decluttering nell’armadio

decluttering nell'armadio

Quanto è importante fare decluttering nell’armadio? Tantissimo, vediamo come e perché farlo ci aiuta a creare spazio, ma anche a rinnovare il guardaroba.

Fare il decluttering nell’armadio serve principalmente a sbarazzarci ci quei vestiti, abiti, accessori, che abbiamo ammonticchiato da una parte e che non mettiamo più, ma teniamo per i più svariati motivi.

Molto spesso puoi accorgerti della necessità di fare decluttering dal fatto che, nonostante tu abbia l’armadio pieno, non sai mai cosa metterti o finisci per indossare sempre le stesse cose.

Inoltre, fare ordine e pulizia, aiuta a capire di cosa abbiamo bisogno, se conviene fare qualche nuovo acquisto, oppure persino cambiare look. Quindi non fare l’accumulatrice seriale di inutilità e passa all’azione.

10 consigli per il decluttering nell’armadio

Entriamo nello specifico e vediamo come fare.

1 – Conservi i vestiti di quando pesavi qualche chilo in meno? O qualche chilo in più? Il primo consiglio di decluttering dell’armadio guardaroba è di sbarazzarsene. Lo so, potresti pensare: “se dimagrisco? potrei tornare a indossarli”.

Potresti avere ragione se dimagrisci nel giro di qualche mese, ma che dire se li hai nell’armadio da anni? Potresti dimagrire, ma quei vestiti sarebbero ancora alla moda? Ti piacciono ancora o non sono più il tuo genere? E poi, se dimagrissi per davvero, non saresti più contenta a dover ricomprare tutto?

Pensaci. Poi fai un bel sacco e dona tutto quanto. Se dimagrirai (o ingrasserai) ti premierai con un nuovo guardaroba.

2 – Elimina i capi vecchi o rovinati, ma meno che non siano degli evergreen che possono passare per vintage. Spesso ci affezioniamo a un capo e lo conserviamo anche se è rovinato, irrimediabilmente macchiato o altro.

Lo conserviamo perché ci piace, ma non lo mettiamo. Quindi o riusciamo a ripararlo in qualche modo, oppure sbarazziamocene. Non ha senso tenerlo.

Se un capo è vecchio e si vede inutile conservarlo. Se può essere definito vintage puoi provare a venderlo. Ci sono moltissime persone che amano questo genere di capi e sono disposti a comprarli.

Se è proprio vecchio e usurato, anche se ti piace, liberatene, è la cosa migliore e sostituiscilo con qualcosa di nuovo. Non eliminare i jeans, a meno che non ti vadano più bene. Qualunque sia il modello, tornano e ritornano ciclicamente, come la moda della zampa.

3 – Elimina ciò che non metti, è inutile conservare capi che non ti piacciono o di cui non sei soddisfatta. A volte acquistiamo dei capi perché ci piacciono, poi li portiamo a casa e ci rendiamo conto che abbiamo sbagliato acquisto.

L’abito giace in fondo all’armadio ancora con il cartellino. Ottimo! Possiamo venderlo in tutti quei siti, tipo Vinted, dove chiunque può liberarsi di cose che non piacciono più o non ci vanno più.

Un ottimo servizio per chiunque dove puoi liberarti anche dei regali sbagliati che hai ricevuto.

4 – Per decidere cosa tenere e cosa no, tira fuori tutto dall’armadio e appoggialo sul letto. Prima di riempire di nuovo il guardaroba, dai una pulita alle superfici interne. Prendi un sacco nero di quelli per la raccolta indifferenziata oppure un grosso sacchetto.

prendi un capo per volta e analizzalo obiettivamente.

  • Ti va ancora bene?
  • è in buono stato?
  • lo indossi?
  • ti piace?
  • soprattutto, ti valorizza?

Se le risposte sono sì, o per la maggior parte sì, rimettilo nell’armadio e passa al successivo.

La cosa migliore, mentre continui con il decluttering, è anche mettere in ordine il guardaroba. A me piace sistemare vicini i capi che hanno lo stesso colore o nuance dello stesso. Ad esempio i marroni, poi i beige, i panna, i bianchi, eccetera.

.

In questo modo una rapida occhiata ti farà anche capire cosa puoi indossare, quali accoppiamenti fare.

Se decidi di NON tenere un capo infilalo nel sacchetto, insieme a tutti gli altri che hai deciso di donare, o vendere, o buttare. Ti suggerisco di non buttare niente. I capi che abbiamo negli armadi non sono così malmessi da non poter essere riutilizzati.

Puoi donarli ad associazioni che aiutano i meno bisognosi, o anche venderli, se hai bisogno di qualche soldo extra.

Se su qualche capo sei indecisa, mettilo da parte, ci penseremo alla fine.

5 – Fai lo stesso con gli accessori. Di solito finiamo per ammucchiare collane, orecchini, cinture e non solo, molte della quali non mettiamo mai o quasi mai. Che senso ha? Occupiamo spazio solo per poter pensare che, se vogliamo, abbiamo l’imbarazzo della scelta nel caso volessimo indossare un paio di orecchini.

Liberati di cose vecchie, che non ti piacciono più, fuori moda. Poi riordina tutto utilizzando dei portagioie e suddividendo gli accessori in modo ordinato.

6 – Fai lo stesso con le scarpe. Le donne adorano le scarpe. Collezioniamo scarpe, non è vero? Ma anche qui ha poco senso continuare a tenerne un paio che non mettiamo perché ci fanno male, o che non calziamo più perché abbiamo cambiato stile. Avevo decine di scarpe con il tacco a stiletto, poi la moda è cambiata e con il passare degli anni sono passata da un tacco dodici a uno un po’ più basso.

Quindi perché conservarle? Mettile in un sacco, vendile o donale.

7 – Occupati delle borse. Decine e decine di borse, di tutte le forme e modelli per poi utilizzare sempre le stesse. Se sono nuove vendile, ne farai un gruzzoletto e potrai comprarti qualcosa di nuovo oppure metterli da parte per le vacanze o un’occasione speciale..

8 – Calze, calzini, collant & Co. Anche qui avrai un bel da fare. Non so tu, ma io conservo davvero di tutto. Ho calzini di cashmere per l’inverno e di cotone per l’estate, collant in microfibra e non solo. Ma quante ne indossiamo veramente? Fai pulizia e tieni solamente ciò che utilizzerai veramente.

9 – Biancheria intima. La tieni nell’armadio? o in un cassetto? In ogni caso anche qui devi tenere solamente ciò che davvero indossi e usi. Tieni conto che un reggiseno portato assiduamente dopo qualche anno va cambiato perchè perde la forma, non tiene e inoltre diventa brutto.

Lo stesso vale per slip e mutandine. Ci sono poi anche completini che non ci vanno più bene e teniamo solo per bellezza o per passione, cioè qualcosa che ti ricorda qualcuno o un bel momento vissuto insieme e a chi amavamo.

Bisogna sbarazzarsene al più presto. Non ha senso essere legate al passato se la storia è chiusa.

10 – Fare il declutering stagionalmente è un ottimo metodo per non trascinarsi. Quando cambi stagione riponi solamente i capi che vuoi tenere e liberati degli altri.

Oppure… ci sono momenti in cui hai un umore pessimo, non sai cosa fare, senti il bisogno di un cambiamento… ecco, è il momento giusto per fare il decluttering. Liberarsi di cose vecchie, piene di ricordi, fa sentire meglio, così come l’ordine. E poi potrai fare nuovi acquisti.

Qui sotto ti consiglio alcuni libri famosi sul decluttering.

Mondodonne

 

[Total: 2 Average: 5]

Lascia un commento

%d